Il territorio

Tanti itinerari da non perdere, per scoprire gli angoli più belli della Franciacorta, del Sebino e della Valle Camonica.

Il primo indimenticabile percorso è quello che, attraverso la storia, porta alla scoperta del gusto dell’acquavite; su prenotazione, un itinerario esperienziale degli alambicchi e l’accesso alla sala di degustazione delle grappe, dove è anche possibile organizzare corsi di assaggio e di analisi sensoriale. Nello spaccio aziendale, è possibile acquistare i prodotti degustati.

Oltre alla distilleria, altri itinerari da non perdere, sempre con visite guidate, sono quelli che conducono alla scoperta degli angoli più belli della Franciacorta, del Sebino e della Valle Camonica. Luoghi ricchi di spiritualità come l’Abbazia Olivetana di Rodengo Saiano e la Pieve di San Siro a Cemmo, oltre ai monasteri cluniacensi di San Pietro in Lamosa a Provaglio d’Iseo e di San Salvatore a Capo di Ponte; luoghi fortificati, intrisi di mistero, come il Castello di Bornato, il Castello Oldofredi a Iseo ed il Castello medievale di Breno, o dove è la natura ad incantare, come la Riserva Naturale Torbiere del Sebino, Monte Isola, il Parco delle Piramidi di Zone e il Parco Nazionale delle Incisioni Rupestri di Capo di Ponte. Centri storici, gioielli di storia e di cultura, come Pisogne e Iseo.

Strutture moderne come il Franciacorta Outlet Village e il Golf Club Franciacorta, infine, completano la rosa di attrazioni che questa terra dell’acquavite offre.

Approfondimenti

L’abbazia Olivetana di San Nicola a Rodengo Saiano è uno dei complessi religiosi più maestosi del Nord Italia fondata dai monaci cluniacensi prima del 1090.

Recenti scavi archeologici hanno riportato alla luce tracce di un muro romano e resti di una capanna longobarda, davanti al sagrato dell’abbazia che, recentemente restaurata, è ancora ricca di spiritualità.
Altro gioiello, incastonato tra le colline e i vigneti, è Palazzo Torri a Nigoline di Corte Franca, maestosa villa fortificata nobiliare del ’600. Luogo di incontro a fine ‘800 di un cenacolo di letterati ed artisti, e ancora oggi centro di attività culturali. Da vedere, anche Castello Oldofredi di Iseo, uno degli esempi meglio conservati di architettura militare basso medievale della provincia di Brescia.

Il treno dei Sapori è un’esperienza sensoriale che permette di scoprire il Lago d’Iseo e la Franciacorta coniugando il fascino di un viaggio su un treno storico con la degustazione dei sapori tipici del territorio.

Accompagnato da guide professioniste il visitatore scopre i luoghi più significativi del territorio: la cittadina lacustre di Iseo, il borgo di Pisogne con la Chiesa della Madonna della Neve e altre interessanti mete che variano in base all’itinerario prescelto.

Sulle carrozze dalla caratteristica livrea arancione i viaggiatori possono degustare formaggi tipici, salumi, piatti tradizionali il tutto accompagnato da un assaggio dei pregiati vini di Franciacorta e concluso da una degustazione di grappe locali.

Per gli amanti dello shopping, da non perdere una visita al Franciacorta Outlet Village a Rodengo Saiano, che dispone di circa 160 negozi

Per gli appassionati del golf, il Franciacorta Golf Club [www.franciacortagolfclub.com], sulle colline moreniche a Sud del Lago d’Iseo, rappresenta una prestigiosa realtà golfistica, con i suoi tre percorsi di nove buche nominati Brut, Satèn e Rosé che si snodano tra i boschi e i laghi nello spettacolare panorama offerto dai vigneti della Franciacorta.

Chiamata anche Monte Isola, è l’isola lacustre più grande d’Europa.

E' possibile raggiungerla circumnavigando San Paolo, il cui convento è una meta storica molto interessante anche per via della particolare posizione su cui sorge: un isolotto che all’ inizio era considerato uno scoglio deserto e abbandonato. Da non perdere è lo sbarco nel porticciolo di Peschiera Maraglio, con visita al cantiere nautico dove si può assistere alla costruzione delle caratteristiche barche in legno.

Il Parco Nazionale delle Incisioni Rupestri di Capo di ponte si trova nel cuore della Valle Camonica.

E' Patrimonio Mondiale Culturale dell’Unesco, santuario della preistoria, con le sue centinaia di rocce incise da “sacerdoti artisti iniziati”.
La Pieve di San Siro è un’altra meta imperdibile; posta su uno stretto ripiano a strapiombo sul fiume Oglio e dominante la Valle. È la chiesa più antica della Valcamonica, espressione del romanico lombardo risalente al secolo XII.

Piccoli gioielli dalle origini medievali.

Delle origini medievali Iseo conserva ancora le tracce di alcuni edifici del centro storico, mentre il lungolago è stato risistemato nell’Ottocento. Nella piazza principale si trova il monumento a Giuseppe Garibaldi, l’unico esistente, che rappresenti l’Eroe dei due mondi senza cavallo.
È possibile effettuare una visita guidata di Iseo e sbarcare a Pisogne, per immergersi nei luoghi in cui Girolamo Romanino, artista tra i più rinomati del ‘500, sostò in diversi momenti della sua vita e dove lasciò fondamentali testimonianze del proprio percorso artistico.

Situata in Franciacorta, a Sud del Lago d’Iseo, la Riserva Naturale Torbiere del Sebino è la più significativa zona umida della provincia di Brescia.

È possibile visitarla in compagnia di una guida esperta e passeggiare nella Riserva alla scoperta di questa splendida oasi naturale, dove si riproducono diverse specie animali e proliferano delicate piante rare, poiché qui, per decine d’anni, è stata scavata, a mano, la torba, usata come combustibile povero.

San Pietro in Lamosa è un luogo magico e ricco di mistero.

Il monastero, che si può scoprire nei particolari sempre grazie ad una visita guidata, risale al 1083 e sorge sopra un poggio sull’antica strada per Iseo. Affidato ai monaci di Cluny, nel Medioevo divenne un luogo importante per l’economia della zona, grazie anche ai suoi vasti possedimenti terrieri. Passò poi al convento di San Salvatore di Brescia e, recentemente, alla Parrocchia di Provaglio e al Comune d’Iseo. Mantiene intatto ancora oggi il fascino della struttura romanica con all’interno notevoli resti di affreschi bassomedievali e rinascimentali.